testatina_baracca

Un luogo dove star bene con la nostra grande famiglia

xd
Nel 2012 Daniela Dallavalle e Giuliano Cavaletti, mente e anima della Daniela Dallavalle Spa, decidono di costruire a Carpi (Modena) una nuova sede centrale che comunichi fortemente i valori identificativi dell’azienda: condivisione, solidità, trasparenza e rispetto.
La “Baracca sul mare”, battezzata e inaugurata nel gennaio 2015, è una struttura di 6000 metri quadri luminosa, dinamica e orientata al futuro, pronta ad accogliere tutti gli amici e i Lovers del nostro mondo così come eventi culturali e non in linea con la nostra filosofia.
Un edificio ad alto contenuto tecnologico che ci identifica per immagine, ma soprattutto per il rispetto dimostrato verso l’ambiente: è infatti inserito nella classe di certificazione ambientale A con classificazione NZEB (near zero energy building) ed è caratterizzato da innovativi aspetti architettonici eco-sostenibili, di termo-idraulica e domotica pressoché unici a livello nazionale.
Tra questi: 204 pali di fondazione in ferro e calcestruzzo per rendere l’edificio altamente antisismico, 45 sonde geotermiche posizionate a 120 metri di profondità, illuminotecnica perimetrale e sistema fotovoltaico, riscaldamento a pavimento e a parete e raffreddamento a travi fredde, rivestimento esterno in Krion bianco, innovativo materiale antibatterico.
testatina_baracca

Un luogo dove star bene con la nostra grande famiglia

xd
Nel 2012 Daniela Dallavalle e Giuliano Cavaletti, mente e anima della Daniela Dallavalle Spa, decidono di costruire a Carpi (Modena) una nuova sede centrale che comunichi fortemente i valori identificativi dell’azienda: condivisione, solidità, trasparenza e rispetto.
La “Baracca sul mare”, battezzata e inaugurata nel gennaio 2015, è una struttura di 6000 metri quadri luminosa, dinamica e orientata al futuro, pronta ad accogliere tutti gli amici e i Lovers del nostro mondo così come eventi culturali e non in linea con la nostra filosofia.
Un edificio ad alto contenuto tecnologico che ci identifica per immagine, ma soprattutto per il rispetto dimostrato verso l’ambiente: è infatti inserito nella classe di certificazione ambientale A con classificazione NZEB (near zero energy building) ed è caratterizzato da innovativi aspetti architettonici eco-sostenibili, di termo-idraulica e domotica pressoché unici a livello nazionale.
Tra questi: 204 pali di fondazione in ferro e calcestruzzo per rendere l’edificio altamente antisismico, 45 sonde geotermiche posizionate a 120 metri di profondità, illuminotecnica perimetrale e sistema fotovoltaico, riscaldamento a pavimento e a parete e raffreddamento a travi fredde, rivestimento esterno in Krion bianco, innovativo materiale antibatterico.